- Advertisement -

Analizziamo, in questo articolo, le caratteristiche della piattaforma Google

Lo streaming oggi è un servizio utilizzato ormai per tutti i campi lavorativi. In tempi di pandemia come quelli che stiamo vivendo, molti meeting lavorativi si svolgono sulla rete, per ovvie esigenze sanitarie.

Se, però, in questi giorni in cui evitare gli assembramenti è fondamentale, le applicazioni di video streaming diventano necessarie, c’è stato chi invece ci aveva visto forse già lungo sulla questione, e non per il campo lavorativo.

- Advertisement -

Il colosso del web Google ha, infatti, reso disponibile la sua piattaforma da gaming, chiamata Stadia. La peculiarità del servizio è la facoltà di poter giocare a vari titoli già usciti per PlayStation e Xbox nella presente e passata generazione, senza acquistarli, ma praticamente in streaming.

Cosa significa è presto detto: ciò che serve a tale scopo è avere una buona connessione internet, sui 35 mega Byte in download, acquistare l’unico hardware utile a dare i comandi, ovvero il joystick di Stadia, collegare il tutto a un dispositivo con connessione a internet, e il gioco è fatto.

La piattaforma fu presentata alla Game Developers Conferenze il 19 marzo 2019 e lanciata sul mercato otto mesi dopo, il 19 novembre.

- Advertisement -

È chiaro che, al momento, si tratta di una piattaforma sperimentale, tanto è vero che risulta, ad oggi, essere un flop commerciale. E fu così che il team Google corse ai ripari, aggiungendo alcune caratteristiche.

Essendo una console “giovane”, è fuori dubbio che per poter veicolare le persone verso il Cloud gaming, ci sia bisogno di migliorare sempre più le funzionalità, in un settore in cui tale metodo non è ancora comune (escludendo PlayStation Now, che pure ha i suoi problemi).

Si inizia con il rendere disponibili vari titoli dall’inizio della sua esistenza, come Red Dead Redemption 2, Darksiders, Avengers e anche Final Fantasy XV. Tutto questo, inizialmente, non ha dato molti frutti.

 

 

Allora, da marzo scorso, sono state rese disponibili altre funzionalità, come il 4k su web e su PC, con una fluidità maggiore, anche grazie ai già implementati 60 Fps, e l’aggiunta della tastiera su schermo.

Per concludere la nostra disamina, ad oggi, purtroppo, Stadia non ha raggiunto i risultati sperati e, forse, la causa è semplicemente che i videogiocatori sono forse più abituati alle console da gaming puro, e in futuro si parla dello sbarco della piattaforma anche su schermo. Forse sarà proprio questa la chiave per sbloccare il mercato di Stadia, e poter definire se il gaming del futuro sarà in streaming o resterà come da tradizione.

Nell’attesa, vi piacerebbe testare con mano la piattaforma di gaming Google?

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Streaming

Ultime News

Ghost of Tsushima – Nuovo trailer

Spiegata la storia del protagonista del gioco Jin Sakai è l'eroe che impersoneremo in Ghost of Tsushima. Fino a poche ore fa non sapevamo molto...

Super Mario 64 finalmente su Nintendo Switch!

Appassionati di Old Gen di tutta Italia, udite, udite, udite! Super Mario 64 uscirà finalmente su Nintendo Switch in una fantastica collector di tre giochi...

Tutte le posizioni di madame Nazar in Red Dead Online

Madame Nazar... dove sarai mai oggi? Già da un po', come ben sapranno tutti i giocatori di Red Dead Online, sono stati inseriti dei ruoli...

Nioh 2: samurai medievali con vista al futuro dei…ninja!

Come è ben noto ormai a tutti, domani, 13 marzo 2020, ci sarà il battesimo di nioh 2, a cui però molte riviste videoludiche...

Silent Hill 4: The Room per PC disponibile tramite GOG

Dopo aver recuperato i classici Metal Gear e Metal Gear Solid, Konami fa lo stesso con Silent Hill 4: The Room, che è ora disponibile...