- Advertisement -

Il battesimo editoriale del titolo di casa Square Enix

Come certo saprete, a meno che non vi interessino minimamente i videogiochi, o che siate stati in esilio su Marte, oggi era il giorno delle recensioni per Cloud Strife e compagni.

Iniziamo con una premessa, cioè con questo articolo non si darà alcun voto al gioco né si diranno i voti dati dai vari siti e testate videoludiche.

Iniziamo subito, tranquillizzando chi lo ha preordinato e aveva paura della sorpresa sgradita dietro l’angolo. Ebbene, secondo il trend generale dei verdetti, siamo di fronte a un titolo che può essere tranquillamente considerato tra i capolavori dell’attuale gen.

- Advertisement -

Iniziamo con ciò che può fare la differenza tra un gran gioco e uno “normale”, cioè le atmosfere. Qui non c’è proprio nulla da dire, anzi, le sensazioni del 1997 riaffiorano subito, grazie alla realizzazione di Midgar, che è anche più viva rispetto al passato. Le sue ambientazioni, il caratteristico design e savoir faire di Square nel creare tutti i suoi personaggi, primari e secondari, sono, come sempre, garanzia in tal senso.

Oltre a questo, le musiche, le OST riarrangiate, trasmettono quella sensazione di ritorno al passato, gradevole stato d’animo che solo chi ha apprezzato qualsiasi capitolo della saga può capire appieno.

Facciamo però un’altra precisazione, che ci consentirà di parlare del gameplay. Non aspettatevi il “vecchio” Final Fantasy VII, perché qui non stiamo più parlando di un jrpg, ma di un action vero e puro, in cui il combat system sfiora quasi le meccaniche di un hack’n slash (no, non stiamo esagerando). Per la gioia di tutti però la strategia nei combattimenti non è stata affatto trascurata, anzi…

Molte volte avremo bisogno di un determinato attacco di quel determinato membro del party, altrimenti potrebbe essere dura andare avanti. Parlando appunto dell’azione pura, le evocazioni? Sì, ci sono tutte, Ifrit, Shiva e compagnia cantante, ma forse qui andiamo incontro a un lieve difetto (tra i veramente pochissimi) del titolo, ovvero che sembrano troppo automatizzate e utilizzabili solo in determinati momenti del combattimento. Il sistema di potenziamento dei personaggi è superlativo, quasi identico al suo originale, e sarà possibile potenziare anche tutte le armi grazie a una sferografia apposita.

- Advertisement -

Altro piccolo difetto è dato dai cali di frame che si possono talvolta manifestare durante una esplorazione o un combattimento, ma secondo le varie recensioni non provocano grave fastidio al videogiocatore.

Ultimo aspetto (in realtà ce ne sarebbero molti altri), di cui parleremo è la longevità. Il titolo dura dalle 40 ore in su, ed è dotato, in endgame, di una sorta di NG+, in cui poter affrontare liberamente uno dei capitoli del gioco a piacimento e a difficoltà maggiore.

Non abbiamo potuto toccare proprio tutti gli aspetti del titolone targato Square Enix, ci sarebbe da dire qualcosa anche proprio su come è stato gestito l’endgame, cosa che farà forse storcere un po’ il naso ai fan di vecchia data, ma non è questa la sede per rischiare lo spoiler.

In conclusione, possiamo dire che, se anche si tratta di una parte dell’opera, è sicuramente un titolo da non perdere in nessun modo, in quanto paradossalmente la longevità è addirittura tra i punti di forza del gioco. Tutto il resto è (non ce ne voglia il buon Massimo Marianella, ma è la frase che può far capire meglio di tutte il senso di quanto scritto) meravigliosamente, indiscutibilmente, Final Fantasy!

Auguriamo a tutti, dal 10 aprile in poi, buon divertimento e tante emozioni nel fantastico mondo di Final Fantasy VII Remake.

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Streaming

Ultime News

Solidarietà digitale: Amazon fa un passo indietro e ritira la sua offerta riguardante Prime Video

Un passo indietro da parte di Amazon Poche ore fa vi abbiamo parlato di un iniziativa ossia Solidarietà Digitale. tra le varie iniziative presentate da...

Scarlet Nexus: tra God Eater e Code Vein

Bandai Namco lancia un nuovo trailer per presentare il prossimo videogame multipiattaforma: "Scarlet Nexus". https://www.youtube.com/watch?v=PCEI60s6Ie8&feature=emb_logo Questo titolo dovrebbe essere la fusione tra Code Vein e God...

Vita da gamer: Le gioie di lavorare al pubblico

Benvenuti a questo primo breve episodio di: "Vita da gamer". Questo episodio si intitola:"Le gioie di lavorare al pubblico: genitori vs figli". Oggi voglio raccontarvi una...

Il Gaming riparte – Monstrum arriva su console

Monstrum è finalmente disponibile su PlayStation 4 Venerdì 22 maggio, casa SOEDESCO ha ben deciso di deliziare i suoi fan su console con un survival...

Super Mario: Il film è ufficialmente in arrivo nel 2022

Nintendo aiuterà a portare Mario sul grande schermo con Miyamoto coinvolto come produttore. È ufficiale! Il film di Super Mario è in arrivo per il...